Home      DE


18.09

19.09

20.09
Film
Shop

Alta Via Tiroler Höhenweg

13a tappa
Dati tour
Lunghezza:
11 km
Dislivello :
1200 m

Rifugio Bocker (1700 m) - Merano (ca. 500 m)

L'ultimo giorno! L'itinierario che dall'alta montagna ci porta nella conca di Merano è facile. Proprio per questo invitiamo tutti di vivere con intensità il cambiamento paesaggistico e forse anche quello che sentiamo in noi stessi. Il clima alpino cambia in quello sub-mediterraneo, frutteti invece di roccie, castagneti invece di pini, riposarsi invece di faticare. Sciogliersi nel cammino ... in un paesaggio incantevole e ricreativo di Merano ed i suoi dintorni.

Tirolo

Abitanti:
2470
Indirizzo:
39019
Informazioni:
Associazione Turistica Tirolo
Ferrovia:
Merano (4 km)
Autobus:
Collegamento autobus con Merano

Tirolo è il più antico insediamento del Burgraviato. Da esso prese nome il castello avito e tutta la regione. La località con la sua chiesa, i bianchi masi rurali e le antiche residenze nobiliari coronati dalla sommità del M. di Merano/Küchelberg, funge da simbolo storico per tutta la conca meranese. Il territorio comunale comprende il centro con i rioni Kirchviertel e Waalviertel nonché le frazioni di Aica/Aich e Haslach. Si estende fino alle valli Finele e Sopranes e fino ai Masi della Muta, antiche cascine alpestri risalenti all'epoca della colonizzazione bavarese. Particolarmente pittoresco è il nucleo antico.

Qui le antiche residenze signorili si stringono attorno ai masi contadini. Ai fini di favorire il turismo, gran parte di esse sono state ristrutturate mantenendo tuttavia intatto l'aspetto originario della località.

 Dettagli

Merano

Abitanti:
38230
Indirizzo:
39012
Informazioni:
Azienda di Cura e Soggiorno di Merano
Ferrovia:
Merano
Autobus:
Bus di linea per Bolzano, in Val Venosta, Val Passiria, Val d'Ultimo, Val Senales e Val di Non

Merano venne fondata dai Celti. I toponimi di Maia Alta e Maia Bassa ricordano quelli latini di Castrum Maiense. Attorno a Merano operò l'apostolo S. Valentino; nel 730 morì qui il primo vescovo di Frisinga, S. Corbiniano. I conti di Venosta ricevettero Merano in feudo nel 1234 dai vescovi di Trento. Venne elevata al rango di città nel 1317. Dal 1363 Merano diventò la capitale del Tirolo e tale rimase per oltre 100 anni. Al tempo di Andreas Hofer fu teatro della guerra d'indipendenza tirolese. Ritornata all'Austria nel 1814, la città si sviluppò soprattutto dopo la metà del XIX sec. fino a divenire un luogo di cura internazionale in un paesaggio distensivo. L' acqua ricca di radon è particolarmente indicata per le affezioni reumatiche, disturbi circolatori, affezioni croniche dell'apparato motorio e dell'apparato raspiratorio, ecc. Famosa in tutto il mondo è invece la Cura dell'uva meranese, ideale per depurare il corpo.

 Dettagli


© 2008 Consorzio Turistico Valle Isarco   -   tel. 0472 802 232
info@tiroler-hoehenweg.info